Società trasparente

IN EVIDENZA

Vai all'archivio News

FAQ

Invia una richiesta infomicrocredito@sviluppobasilicata.it

Leggi le faq, scarica il documento.

N.FAQ 1 - 13/09/2019
Tipologia di Microcredito A - Disoccupazione parziale 

Quali sono i limiti di reddito per conservare lo stato di disoccupazione in caso di svolgimento di attività di lavoro subordinato?

In riferimento al requisito di disoccupazione parziale ai fini del presente Avviso si fa riferimento a quanto previsto dalla Circolare ANPAL n. 1 del 23 luglio 2019, che recepisce le novità legislative introdotte dall’art. 4, co. 15-quater del D.L. n. 4/2019 il quale prevede che: “Per le finalità di cui al presente Decreto ed ad ogni altro fine, si considerano in stato di disoccupazione anche i lavoratori il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo corrisponde a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917” 
Nel caso del lavoro dipendente, tale reddito è quantificabile, alla luce della normativa vigente, in € 8.145 annui.In coerenza con la suddetta norma, il valore di reddito da lavoro dipendente pari ad € 8.000, riportato all’art. 2 comma 1 lettera a) – terzo alinea, dell’Avviso è da intendersi rettificato  in € 8.145.

N.FAQ 2 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A - Destinatario finale 

1. È possibile costituire una società di capitali (s.r.l. o s.r.l.s.) a socio unico?
2. Per lavoratore autonomo si intende sia l’imprenditore individuale che il libero professionista. Possono presentare l’istanza anche i liberi professionisti sprovvisti di cassa professionale ed iscritti alla gestione separata INPS?

  1. L’art. 3 comma 1 dell’Avviso stabilisce che possono presentare domanda di finanziamento i soggetti che intendono candidare una iniziativa imprenditoriale anche nella forma di srl e di srls. Senza prevedere alcuna limitazione, pertanto sono ammissibili anche le società di capitali con unico socio. 
  2. L’art.3 comma 2.1) dell’Avviso nulla richiede in merito all’iscrizione agli enti previdenziali. Tuttavia in caso di liberi professionisti iscritti alla gestione separata INPS, nel caso in cui la domanda superi positivamente la verifica formale e di merito sarà verificata la regolarità contributiva acquisendo d’ufficio il DURC (rif. art. 14 comma 5 dell’Avviso). Chiaramente la domanda potrà essere presentata solo da professionisti che non abbaino già aperto la Partita IVA, salvo i casi di disoccupazione parziale. 

N.FAQ 3 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A - Disoccupazione parziale  

In merito al requisito della disoccupazione parziale:

1. Si chiede se alla data di presentazione della domanda telematica il requisito vada verificato rispetto all’ultima dichiarazione dei redditi presentata oppure i ricavi in corso di maturazione, alla data di presentazione della domanda telematica, vanno ragguagliati ad anno?

2. Un lavoratore autonomo è attivo da 4 anni (n-4, n-3, n-2 ed n-1). Può validamente presentare domanda di partecipazione nell’anno n se il requisito della disoccupazione parziale si è avuto soltanto nell’anno n-1 (e non anche negli anni precedenti)?

  1. In riferimento al requisito di disoccupazione parziale ai fini del presente Avviso si fa riferimento a quanto previsto dalla Circolare ANPAL n. 1 del 23 luglio 2019, che recepisce le novità legislative introdotte dall’art. 4, co. 15-quater del D.L. n. 4/2019. Come riportato dalla suddetta circolare, in caso di lavoro subordinato, la valutazione circa il reddito va effettuata in termini prospettici, ovvero l’idoneità potenziale del rapporto di lavoro instaurato a produrre nell’anno un reddito superiore alla soglia suddetta.
  2. In caso di lavoro autonomo, la circolare ANPAL n. 1/2019 del 23.07.2019, precisa che il requisito di disoccupazione sussiste nel caso in cui il cui reddito imponibile ai fini IRPEF corrisponda a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’art. 13 del TUIR (Testo Unico delle imposte sui redditi - D.P.R. n. 917/1986”) che, nella generalità dei casi, è quantificabile in € 4.800 annui.
    La medesima circolare prevede inoltre che il lavoratore autonomo che superi tale limite di reddito nell’anno, perde lo stato di disoccupazione e che è obbligo del lavoratore comunicare tale superamento ai servizi competenti ai fini della perdita dello stato di disoccupazione. Il lavoratore che non comunichi tale informazione è responsabile civilmente degli oneri aggiuntivi per la pubblica amministrazione connessi alla mancata cessazione dello stato di disoccupazione.
    Sviluppo Basilicata provvederà ad effettuare i controlli presso il competente Centro per l’Impiego al fine di verificare il possesso dei requisiti da parte dei richiedenti. È opportuno che ciascun proponente lavoratore autonomo si rapporti direttamente con i relativi Centri per l’Impiego per le specifiche verifiche in merito al possesso dei requisiti di disoccupazione parziale.

N.FAQ 4 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A - Trasferimento d’azienda

1. E’ ammesso soltanto il trasferimento di “ramo d’azienda” oppure anche il trasferimento di un intero complesso aziendale?

2. Il trasferimento d’azienda deve avvenire dietro corrispettivo o può avvenire anche mediante donazione? 

3. E’ ammesso il trasferimento d’azienda soltanto tra persone fisiche oppure sono ammessi anche casi di trasferimento tra società commerciali?

  1. Il trasferimento del ramo d’azienda di un’attività economica preesistente comprende anche l’intero complesso aziendale fermo restando che non è considerata finanziabile la spesa relativa alla sola cessione della/e quota/e societaria dai relativi proprietari cedenti e che il ramo di azienda acquistato non può superare il 49% delle spese di investimento.
  2. Si. 
  3. L’avviso non preclude il trasferimento d’azienda di una società commerciale.

N.FAQ 5 - 13/09/2019 
Tipologia di Microcredito A e B - Spese ammissibili

1. Le spese sono ammissibili al netto o al lordo dell’iva?

2. Tra le consulenze specialistiche, rientrano anche le spese per le consulenze riferite alla presentazione della domanda di partecipazione all’Avviso?

3. In caso di lavoratore autonomo in disoccupazione parziale, l’ammissibilità delle spese decorre dalla data di attribuzione del protocollo dell’Agenzia delle Entrate alla comunicazione AA9/12. Questo vale anche per l’imprenditore individuale oppure in questo caso rileva la data di evasione della pratica al Registro Imprese? O la data di protocollazione della pratica Comunica?

  1. L’art. 8 comma 4 e 5 prevede espressamente che i costi ammissibili sono comprensivi di IVA. 
  2. La spesa relativa alla consulenza per la presentazione della domanda non rientra tra le spese ammissibili di cui all’art. 8 dell’Avviso.
  3. Nel caso di lavoratore autonomo rientrante nella disoccupazione parziale:
    • non tenuto a iscriversi nel Registro delle imprese o nel Registro delle notizie economiche e amministrative (Rea), l’ammissibilità delle spese decorre dalla data di attribuzione del protocollo dell’Agenzia delle Entrate alla comunicazione di variazione dati ai fini IVA (modello AA9/12);
    • tenuto a iscriversi nel Registro delle imprese o nel Registro delle notizie economiche e amministrative (Rea), l’ammissibilità delle spese decorre dalla data di attribuzione del protocollo della Comunicazione Unica al Registro Imprese.

N.FAQ 6 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A e B - Variazioni del piano di investimento

In caso di variazione del piano di investimento:
1. Occorre richiedere preventivamente una richiesta di autorizzazione alla variazione in caso di cambiamento del solo fornitore e prezzo
2. Occorre richiedere preventivamente una richiesta di autorizzazione alla variazione in caso di cambiamento delle sole spese di funzionamento e di gestione?

  1. Sia con riferimento all’avviso Microcredito A che all’avviso Microcredito B, l’art. 17 al comma 1 lettera d) del rispettivo Avviso stabilisce che i beneficiari hanno l’obbligo di richiedere l’autorizzazione alla variazione sostanziale dei contenuti (tipologia beni, modalità di esecuzione) del progetto ammesso. La variazione del fornitore e del prezzo non rientra tra le variazioni sostanziali e quindi non c’è l’obbligo alla richiesta di variazione.
  2. Per le motivazioni di cui al punto precedente non c’è l’obbligo di richiesta di variazione delle sole spese di funzionamento e di gestione.

N.FAQ 7 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A e B - Vincolo di destinazione

Per quanti anni vi è l’obbligo di non cedere/distogliere i beni acquistati con il finanziamento dall’attività esercitata? E per quanti anni vi è l’obbligo di non cessare l’attività?
Ai sensi dell’art. 71 comma 4 del Regolamento (UE) n. 1303/2013 il vincolo della stabilità delle operazioni non si applica agi strumenti di ingegneria finanziaria. Pertanto essendo il microcredito uno strumento di ingegneria finanziaria non si applicano i vincoli di durata dell’attività fermo restando l’obbligo a realizzare l’attività candidata e a restituire il microcredito secondo il piano di ammortamento allegato al contratto di finanziamento.

Ai sensi dell’art. 71 comma 4 del Regolamento (UE) n. 1303/2013 il vincolo della stabilità delle operazioni non si applica agi strumenti di ingegneria finanziaria. Pertanto essendo il microcredito uno strumento di ingegneria finanziaria non si applicano i vincoli di durata dell’attività fermo restando l’obbligo a realizzare l’attività candidata e a restituire il microcredito secondo il piano di ammortamento allegato al contratto di finanziamento.

N.FAQ 8 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A e B - Titolo di disponibilità dell’immobile

Come titolo di disponibilità del bene immobile è ammesso il comodato ad uso gratuito? Se si, qual è la sua durata minima per adempiere agli obblighi di stabilità e mantenimento delle operazioni?

Entrambi gli Avvisi non precludono come titolo di disponibilità dell’immobile il contatto di comodato. Lo stesso deve essere in corso di validità alla data di presentazione e dovrà avere una durata congrua con i tempi di realizzazione del progetto candidato.

N.FAQ 9 - 13/09/2019  
Tipologia di Microcredito A e B - Disoccupazione parziale lavoratore autonomo

In caso di lavoratore autonomo che candida una nuova attività differente da quella esercitata, nell’Allegato C – Punto 7.1 i dati dovranno essere riferiti alle attività nel loro complesso o soltanto a quella oggetto di finanziamento?

Le previsioni dovranno essere riferite all’attività economica candidata.