II Avviso pubblico per la erogazione di Microcrediti - Fondo di Sostegno e Garanzia PO FSE Basilicata 2007-2013


ATTENZIONE

E' stata pubblicata sul BUR n. 26 del primo agosto 2013 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 840 del 9 luglio 2013 con la quale si è approvata la riapertura dei termini per la presentazione di domande a valere sull' Avviso Pubblico " II° Avviso per la erogazione di Microcrediti ".

La stessa DGR n. 840/2013 inoltre, si è modificato il testo del comma 4 dell'art. 9 dell'avviso pubblico in questione nel modo seguente:
" 4.  A decorrere dalle ore 8:00 del decimo giorno successivo alla pubblicazione di riapertura dei termini (12/08/2013) di cui al successivo comma 5 sul BUR Basilicata ed entro il 31/12/2013, e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili - di cui verrà data adeguata informazione sul sito di Sviluppo Basilicata ( www.sviluppobasilicata.it) - sarà possibile compilare e inviare la domanda telematica ( punto 1, lettera b., del presente articolo) tramite accesso al portale della Regione Basilicata www.regione.basilicata.it utilizzando le credenziali di accesso di cui al punto 1, lettera a., del presente articolo".

 


E' stato approvato con DGR n. 1867 del 28.12.2012 il II Avviso pubblico per l'erogazione di Microcrediti a valere sul Fondo di Sostegno e Garanzia PO FSE Basilicata 2007-2013, pubblicato sul BUR della regione Basilicata n. 1 del 16 gennaio 2013 parte I

Scadenza: invio della domanda telematica tramite accesso al portale della Regione Basilicata www.regione.basilicata.it a decorrere dalle ore 8.00.00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell'Avviso sul BUR Basilicata, ossia dal 15 febbraio 2013, ed entro il 30/06/2013 e comunque fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili di cui verrà data adeguata informazione sul sito di Sviluppo Basilicata


ATTENZIONE:

Per le modalità di compilazione della domanda online cliccare qui

SEMINARI INFORMATIVI
Sviluppo Basilicata, in qualità di Soggetto Gestore dell'Avviso, organizza Seminari rivolti ai potenziali beneficiari per fornire informazioni dettagliate sull'Avviso.

Segui anche la video intervista al responsabile di procedimento sul ns. canale

Atti Amministrativi Modulistica Domande ammesse Contatti FAQ


Scheda di presentazione del II Avviso Pubblico per la erogazione di Microcrediti - Fondo di Sostegno e Garanzia PO FSE Basilicata 2007-2013.
La Scheda offre una sintesi delle principali informazioni contenute nell’Avviso. Non sostituisce l’Avviso a cui si rinvia per ogni dettaglio.
Si può scaricare anche nella versione PDF

FINALITA' …… Il presente Avviso è volto alla concessione di Microcrediti previsti dal Regolamento del Fondo di Sostegno e Garanzia FSE, che ha l’obiettivo primario di sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali e professionali, ovvero la realizzazione di nuovi investimenti nell’ambito di iniziative già esistenti da parte di soggetti altrimenti non bancabili, se in possesso dei requisiti di cui all’art. 5 dell’Avviso…..
…… La gestione del Fondo di Sostegno e Garanzia FSE è affidata dalla Regione Basilicata, a seguito dell’Accordo di Finanziamento sottoscritto dalle parti il 22 dicembre 2009, alla società in house providing Sviluppo Basilicata S.p.A., che opera in qualità di società finanziaria regionale a sostegno dello sviluppo, della ricerca e della competitività del territorio della Basilicata - di cui la Regione Basilicata è unico socio e in capo alla quale, pertanto, sussistono i requisiti per l’avvalimento diretto da parte dell’Amministrazione regionale (riconosciuto come modello idoneo all’affidamento diretto dei servizi a partire dalla sentenza della Corte di Giustizia 18 settembre 1999, in causa C-107/98, e come tale confermato dalla costante giurisprudenza comunitaria successiva).
TIPOLOGIA DI INIZIATIVE FINANZIABILI (ART. 4)
Sono finanziabili le seguenti iniziative da realizzare in Basilicata:
Asse II del PO FSE Basilicata
2007-2013
A. Creazione d’Impresa
B. Trasferimento Familiare
C. Consolidamento impresa femminile
Asse III del PO FSE Basilicata
2007-2013
D. Sostegno alla nuova impresa
E. Sostegno all’Impresa giovanile
F. Consolidamento impresa operante nel Terzo Settore
INIZIATIVE NON AMMISSIBILI (ART. 4) Non sono ammissibili le iniziative riferite ai seguenti settori:
a. il settore della pesca e dell’acquacoltura;
b. il settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;
c. il settore carboniero
ESCLUSIONI (ART. 4 e Art. 5 )

Sono altresì escluse:
a. le attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco (ATECO 2007, Sezione R divisione 92);
b. le attività di organizzazioni associative previste dall’ATECO 2007, Sezione S divisione 94;
c. le imprese in difficoltà come definite dagli orientamenti comunitari per il salvataggio [regolamento CE 800/2008 art. 1 comma 1)];
d. le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti che sono individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea

Non possono presentare domanda i soggetti che hanno già partecipato al precedente Avviso “I Avviso Pubblico per la erogazione di Microcrediti” e che sono stati ammessi al finanziamento o che hanno presentato una domanda il cui iter istruttorio è ancora in corso.

SOGGETTI DESTINATARI (ART.5) Possono accedere al finanziamento del presente Avviso i soggetti costituiti o da costituirsi nella forma di:
- Lavoratore Autonomo;
- Società di persone;
- Società cooperative;
- Società a responsabilità limitata semplificata ai sensi dell’art. 2463-bis codice civile;
che presentino una delle iniziative di cui al precedente art. 4 e che alla data di presentazione della domanda telematica, siano in possesso dei requisiti, stabiliti per  ciascuna tipologia di iniziativa, così come specificati negli allegati A), B), C), D), E) ed F) dell’Avviso e che siano microimprese, così come definite all’art. 2, lettera a., dell’Avviso.
REQUISITI DEL FINANZIAMENTO (ART. 6) 1. Le richieste di finanziamento potranno avere una dimensione finanziaria di ammontare non superiore a € 25.000,00 per ciascun destinatario finale.

2. I finanziamenti concessi saranno erogati ai destinatari sotto forma di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:
a. Durata: 60 mesi (la durata di 60 mesi decorre dalla data di erogazione del Microcredito attestata dalla data di valuta del bonifico ed è comprensiva dei sei mesi di preammortamento di cui alla successiva lettera e.)
b. Spese per l’istruttoria: 0
c. Tasso applicato: 0%
d. Tasso di mora: in caso di ritardato pagamento, si applica al destinatario un interesse di mora pari al tasso legale vigente al momento dell’inadempimento e maturato dalla data di scadenza di ciascuna rata e fino alla data di pagamento.
e. Rimborso in rate costanti posticipate mensili
f. Modalità pagamento: rimessa diretta con addebito sul conto corrente ogni ultimo giorno del mese.
g. Garanzie: al momento dell’istruttoria della domanda di finanziamento non saranno richieste garanzie reali, patrimoniali e finanziarie.
SPESE AMMISSIBILI (ART.7) 1. Ai fini del finanziamento delle iniziative di cui al presente Avviso sono ammissibili le spese strettamente funzionali all’attività esercitata o da esercitare effettuate in data successiva a quella di presentazione della domanda telematica - fatte salve le specifiche limitazioni di seguito previste, nonché quelle di cui all’articolo 4 dell’Avviso - e precisamente:
a. spese per investimenti. Per le iniziative di cui al precedente art. 4, comma 1, lettera A., sono finanziabili anche le spese relative all’acquisizione di attività preesistenti, purchè nel limite massimo del 49% delle spese per investimenti;
b. spese di funzionamento e gestione nel limite massimo del:
- 40% del Finanziamento Microcredito richiesto, per le iniziative di cui all’art. 4, comma 1, lettera A.;
- 30% del Finanziamento Microcredito richiesto, per le iniziative di cui all’art. 4, comma 1, lettere B., C., D., E. ed F.;

2. per le iniziative di cui all’art. 4, comma 1, lettera A., sono ammesse prima della data di ricezione della comunicazione dell’esito della delibera di ammissione al finanziamento di cui all’art. 13 del presente Avviso le sole spese di costituzione;

3. in caso di “Trasferimento Familiare” non è considerata finanziabile la spesa del trasferimento dell’impresa o della quota societaria dai relativi proprietari cedenti;

4. ai sensi dell’art.7 del Regolamento CE 1080/2006 e art. 11.2 del Regolamento (CE) n. 1081/2006 è escluso il finanziamento degli interessi passivi;

5. è escluso l’acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per
conto terzi;

6. sono escluse le spese relative alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o altre spese correnti connesse con l’attività d’esportazione verso paesi terzi o Stati membri;

7. le spese ammissibili ai sensi del presente articolo sono considerate finanziabili a condizione che facciano parte di un programma d’investimento idoneo a conseguire gli obiettivi economici prefissati dal proponente e indicati in domanda; in quanto tali devono essere tutte sostenute entro il termine previsto per il completamento dell’investimento dal successivo art. 14, punto 1 dell’Avviso.;
INTENSITA’ DELL’AIUTO (ART. 8) 1. I finanziamenti di cui al presente Avviso sono concessi in regime “de minimis” disciplinato dal Regolamento della Commissione europea n. 1998/2006 relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti di importanza minore, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 28/12/2006 alla serie L 379/S.
…. Il calcolo dell’agevolazione concessa verrà effettuato all’atto della delibera di ammissione, dovendo prendere in considerazione l’Equivalente Sovvenzione Lorda calcolata sulla base dei tassi di interesse praticati sul mercato al momento della concessione e corrispondenti al tasso di riferimento fissato dalla UE ai sensi della “Comunicazione della Commissione relativa alla revisione del metodo di fissazione dei tassi di riferimento e di attualizzazione” (2008/C 14/02).
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (ART. 9) 1. La procedura di presentazione delle domande prevede le seguenti fasi:
a. “registrazione” del proponente mediante apposito link presente sul portale della Regione Basilicata (www.regione.basilicata.it) e rilascio delle credenziali di accesso necessarie per procedere alla candidatura telematica;
b. candidatura telematica mediante compilazione ed inoltro del modulo di domanda secondo il modello illustrato nell’allegato H) al presente Avviso.

2. Successiva conferma in formato cartaceo della domanda telematica stampata da sistema e completata dalla documentazione prevista per la specifica tipologia di iniziativa candidata nella sezione B degli allegati A), B), C), D), E) ed F) al presente Avviso.

3. La registrazione di cui al precedente punto 1, lettera a., può essere effettuata a decorrere dalla data di pubblicazione dell’Avviso sul BUR Basilicata.

4. A decorrere dalle ore 8.00.00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso sul B.U.R. Basilicata ed entro il 30/06/2013, e comunque fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili – di cui verrà data adeguata informazione sul sito di Sviluppo Basilicata (www.sviluppobasilicata.it) - sarà possibile compilare e inviare la domanda telematica [punto 1, lettera b., del presente articolo] tramite accesso al portale della Regione Basilicata www.regione.basilicata.it utilizzando le credenziali di accesso di cui al punto 1, lettera a., del presente articolo.

…L’ordine cronologico di invio della Domanda telematica (in termini di data e ora al minuto secondo, così come registrata dalla ricevuta di accettazione) determinerà l’ordine progressivo di istruttoria delle istanze.

7. Se dovessero pervenire Domande telematiche alla stessa data e orario al minuto secondo, l’ordine progressivo di istruttoria sarà determinato tramite sorteggio fra le stesse, alla presenza dei soggetti interessati, allo scopo convocati.

….9. La Regione, con apposito provvedimento, può stabilire termini iniziali e finali diversi da quelli precedentemente indicati.

10. Entro quindici giorni dalla data di invio della domanda telematica di cui al precedente punto 6, il proponente dovrà confermare la propria candidatura facendo pervenire in plico chiuso, anche mediante consegna a mano, presso la sede di Sviluppo Basilicata, pena l’irricevibilità della domanda, la domanda cartacea consistente nella stampa della domanda telematica debitamente sottoscritta dal proponente e dagli altri soggetti coinvolti, ove presenti, corredata dalla copia di un documento di riconoscimento in corso di validità del/i sottoscrittore/i e del codice fiscale. In caso di impresa costituenda, la conferma della candidatura, secondo le modalità sopra indicate, dovrà avvenire a cura del soggetto individuato come referente nel modulo di  domanda.

11. Alla domanda cartacea va allegata la documentazione di cui al successivo art. 10.  Il plico, oltre all’indicazione del mittente, dovrà riportare la seguente dicitura “II Avviso Pubblico per la erogazione di Microcrediti” e il numero identificativo progressivo assegnato alla domanda telematica e dovrà essere indirizzato a:
Sviluppo Basilicata S.p.A. – Via Centomani n. 11 – 85100 Potenza.
In caso di consegna a mano gli uffici di Sviluppo Basilicata sono aperti dalle ore 11.00 alle ore 13.00 da Lunedì a Venerdì e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 da lunedì a giovedì.
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, lo stesso non giunga a destinazione entro il termine di cui al precedente punto 10.

12. Ciascun proponente può presentare una sola domanda di finanziamento a valere sul presente Avviso, fatti salvi i casi di rinuncia o rigetto delle precedenti candidature. La presentazione di una nuova domanda comporterà l’annullamento di quella precedente e la perdita del relativo ordine progressivo di istruttoria maturato con la stessa.
VALUTAZIONE DELLE DOMANDE (ART.10) 1. La procedura di valutazione delle domande è a sportello.
2. Le domande saranno esaminate fino a concorrenza della dotazione finanziaria secondo l’ordine indicato al precedente art. 9, punti 6 e 7. …….
[continua vedi Avviso]
ASSISTENZA TECNICA (ART. 16) 1. Sviluppo Basilicata assicurerà al destinatario finale, nella fase di realizzazione del programma degli investimenti, un servizio di assistenza tecnica, della durata di un anno decorrente dalla stipula del Contratto di finanziamento del Microcredito, allo scopo di garantire un adeguato supporto tecnico finalizzato all’efficiente utilizzo delle agevolazioni finanziarie ed a favorire l’apprendimento gestionale per l’efficace avvio dell’iniziativa imprenditoriale.
2. Le attività di tutoraggio consisteranno nell’organizzazione di moduli di formazione e di periodici momenti informativi e di assistenza nell’implementazione dell’investimento e nell’adempimento degli obblighi amministrativi.
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ART. 17) L’unità organizzativa a cui è attribuito il procedimento di concessione e presso cui è possibile prendere visione degli atti relativi è Sviluppo Basilicata S.p.A. Via Centomani 11 – 85100 Potenza.

 

 

 

 

 
News&Events

IN EVIDENZA

Graduatoria Nuovi Fermenti
Vedi ammessi

Elenco ammessi a colloquio per la selezione di esperti per la partecipazione al comitato tecnico del fondo regionale di Venture Capital
Vedi ammessi

Bando “Nuovi Fermenti” - Graduatoria
Leggi tutto

Incubatore di Viggiano, Alta Val d'Agri
Leggi tutto

Bando “Nuovi Fermenti” - Conclusa la fase dei colloqui
Leggi tutto

“SOSPENSIONE TEMPORANEA DELL’OPERATIVITÀ DEL FONDO DI GARANZIA – SEZIONE INVESTIMENTI”
Leggi tutto

Fondo Regionale di Venture Capital: Avviso Pubblico per la manifestazione di interessi a coinvestire con il Fondo
Leggi tutto

Fondo Regionale di Venture Capital: Avviso Pubblico per la selezione di esperti per la partecipazione al Comitato Tecnico del Fondo
Leggi tutto

II Avviso pubblico per l’erogazione di Microcrediti – Riapertura termini
Leggi tutto

Eliminato il limite di età previsto per la presentazione delle domande di co-working a valere sul Sistema IncHUBatori di Sviluppo Baslicata e ciò tenuto conto del momento di crisi e della disponibilità degli spazi destinati al co-working.
Leggi tutto

Pubblicato il bando Nuovi fermenti
Dal 29/01/2014 è possibile presentare le domande di partecipazione al bando.
Leggi tutto

Riapertura termini presentazione domande Autoimpiego
Leggi tutto

PO FESR AVVISO PUBBLICO AIUTI AGLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO PER PMI CON SEDE IN POTENZA
Leggi tutto
PO FESR AVVISO PUBBLICO AIUTI AGLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO PER PMI CON SEDE IN POTENZA
Leggi tutto

PO FESR FONDO DI GARANZIA REGIONALE A FAVORE DELLE PMI NUOVO REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE
Leggi tutto

PO FESR AVVISO PUBBLICO AIUTI AGLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO DELLE PMI
Leggi tutto

PO VAL D'AGRI AVVISO PUBBLICO DELOCALIZZAZIONE AMMODERNAMENTO E RIQUALIFICAZIONE PMI
Leggi tutto

PSS AVVISO PUBBLICO DELOCALIZZAZIONE AMMODERNAMENTO E RIQUALIFICAIONE PMI
Leggi tutto

PO VAL D'AGRI AVVISO PUBBLICO CREAZIONE DI ATTIVITA' IMPRENDITORIALI
Leggi tutto

PSS AVVISO PUBBLICO CREAZIONE DI ATTIVITA' IMPRENDITORIALI
Leggi tutto

II AVVISO MICROCREDITO
Leggi tutto

INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER ACCEDERE AL SISTEMA INCUBATORI (RIONI SASSI-VAL D'AGRI-METAPONTO)
Leggi tutto

FONDO REGIONALE DI VENTURE CAPITAL
Leggi tutto

FONDO DI GARANZIA PER IL CAPITALE CIRCOLANTE DELLE IMPRESE
Leggi tutto